Tutto si muove. Il cambiamento è l'unica grande costante di tutta la scienza. Mutano i cieli, i colori, le stagioni, le musiche, i cuori. Svaniscono per poi ritornare. Il cambiamento è costante, ma il modo di viverlo dipende da noi. Possiamo sentirlo come una morte o possiamo avvertirlo come una seconda occasione di vita, come se per ogni tramonto ogni alba potesse rinascere ancora ed ancora.

Tutto quello che ci accade è un’opportunità, a fare la differenza è solo il modo in cui lo affrontiamo. Questo a sussurrarlo dolcemente è la voce del cuore, ma per ascoltarla c’è bisogno di allontanarsi dal chiacchiericcio costante della mente che parla il linguaggio della paura, degli affanni, delle false credenze, degli automatismi autosabotanti, per aprirsi al silenzio. Ed è proprio lì, nell’ascolto dei bisbigli del nucleo più intimo del Sé, che ha inizio l’incontro terapeutico. Una trama intessuta da vissuti, emozioni, immagini, significati e di forza d’animo che diviene cura.

Non a caso il termine Psicoterapia etimologicamente deriva dal greco Psichè (anima, soffio vitale) e Therapeia (cura). Fare psicoterapia significa quindi “prendersi cura dell’anima”. Eppure, oggi, per moltissime persone fare “psicoterapia” corrisponde al prendersi cura di una malattia mentale. Ma anima e mente non sono affatto la stessa cosa.


La psicoterapia è un percorso di incontro con il sé più profondo, dove il terapeuta accompagna il paziente in un viaggio volto a sperimentare l’intimità interiore fino alla ricomprensione della propria natura. Questo cammino può essere intrapreso da tutti, da chi soffre, ma anche da persone che stanno già bene con lo scopo di imparare a stare ancora meglio. E spesso il fatto di cercare uno spazio per ascoltarsi, per sentire la propria voce e la propria carne raccontare di sé, di ciò che sappiamo di noi e del tanto che c’è ancora da scoprire, conduce alla rinegoziazione di un nuovo rapporto con la propria Anima, con la propria Luce interiore. E questo accade quando il percorso terapeutico si apre alla più piena conoscenza di ciò che vive in noi, della rete sottile che sottende la vita e che vivifica il corpo, muovendo le sue dinamiche complesse.

La nostra vecchia storia può trasformarsi in una nuova storia. 

APPROCCIO INTEGRATO
 

Ciò avviene attraverso una Psicoterapia centrata sull’integrazione, in cui mente, corpo ed anima vibrando in unico sodalizio raccontano di noi, cambiano con noi, per rinascere nuovamente in noi. Questa personale metodica di lavoro interdisciplinare Quantico-bio-emozionale© si avvale dei più avveniristici modelli, validati scientificamente, che vanno dalle strategie cognitive, fenomenologiche, neuroscientifiche, a quelle psico-biologiche, fino ad approdare alle tecniche quantico-emozionali, facendo sì che il percorso di Psicoterapia diventi un esperienza pratica-attuativa capace di rompere i circoli viziosi di una vita, per trasformali in circoli virtuosi di benessere.

Passo dopo passo, in un interscambio costante, si arriva alla consapevolezza e alla scoperta di chi siamo veramente, di cosa ci portiamo dentro da sempre, di tutti quei vissuti che hanno plasmato il nostro essere e che hanno tracciato solchi nella nostra carne, e di cosa vogliamo veramente. Capire chi siamo, tra i possibili potenziali di esistenza fa sì che possano spalancarsi quelle porte che celano i misteriosi quanto luminosi processi che presiedono la Guarigione.

Questa la strada che conduce all’incontro più autentico con la propria Anima.

PSICOTERAPIA COGNITIVO POST-RAZIONALISTA

La prassi post-razionalista pone il fulcro d’interesse terapeutico sulla soggettività e in particolare sulle attivazioni emozionali, differenziandosi così dall’ortodossia cognitivista, che vede nel pensiero il centro dell’agire terapeutico, assumendo come centrale per l'uomo i processi di autoorganizzazione e di costruzione del significato personale del Sè.

Questa metodologia fonda il cuore del proprio intervento nella messa a fuoco e nella riconfigurazione delle emozioni a partire dalle quali ciascun individuo genera il significato della propria esperienza, al corpo che le manifesta, e alla ricostruzione di una trama di significato che ha condotto allo stato di disagio.

 ISTDP

Intensive Short-Therm Dynamic Psychotherapy

La psicoterapia dinamica breve intensiva o ISTDP è un'approccio terapeutico che basa la comprensione dei disturbi psichici sulla teoria dell’attaccamento e sulle conseguenze emotive di traumi o interruzioni nei legami con le figure significative.  Questi eventi causano una cascata di emozioni complesse che il soggetto, e in maggior misura quanto più si tratta di eventi precoci, è costretto a bloccare o evitare, scaricandole nel corpo. 

Tale approccio psicoterapeutico trova applicazione in tutti i disturbi psichici della sfera nevrotica, ma anche nei disturbi di personalità, oltre a essersi rivelata straordinariamente efficace nel trattamento non solo della somatizzazione, ma anche di patologie come cefalee, emicranie, fibromialgia, ipertensione, colon irritabile, dermatiti da stress e così via.

 

 

PSICOBIOLOGIA QUANTICO-EMOZIONALE

Le attuali frontiere della ricerca scientifica nel campo della fisica e della meccanica quantistica, hanno messo in chiara evidenza come l’azione di forze invisibili sia indispensabile per il pieno benessere sia spirituale che fisico delle persone. Infatti, sulla base di queste nuove conoscenze si è sviluppata una nuovissima scienza: la Psicologia Quantistica, un approccio multidisciplinare che integra le più avveniristiche scoperte nel campo delle neuroscienze, della biologia, della medicina e della fisica dei quanti alla psicologia, dando vita ad un modello integrato bio-psico-energetico che vede e studia l’essere umano nelle sue dimensioni integrate di Anima, Corpo e Mente e delle interazioni energetiche che intrattiene con l’ambiente in cui è inserito, suggerendo imprescindibili connessioni tra i fenomeni della coscienza e la presenza di un campo di informazione fondamentale che sottende ogni cosa: mente e materia, governando i i meccanismi che guidano la salute e la malattia. 

 


 

Tali metodologie integrate sono volte alla comprensione che la realtà in cui viviamo non è frutto di circostanze indipendenti da noi, ma al contrario siamo noi attraverso il controllo delle nostre potenti energie interiori, a creare le circostanze potenzianti o depotenzianti per la salute, per la malattia e per le infinite possibilità fenomeniche nella generazione la realtà che desideriamo.

DOTT.SSA CARMEN DI MURO

Una “Psicologia Integrata” per Anima, Mente e Corpo

info@carmendimuro.com

 

Copyright © 2017- Tutti i diritti sono riservati

Webmaster: www.rivisteeco.com